Si nasce uovo, si diviene libro


TORNA A ELENCO


tipologia:
libro-oggetto
nr. archivio:
470
nr. inventario:
nr. inventario 2:
anno:
1998
anno ordinamento:
1998
tecnica e materiali:

Testina di metallo con cerniera e pagine interne di metallo

dim. senza cornice:
chiuso: aperto:
dim. con cornice:
dimensioni: 13 x 15 x 12 cm chiuso; 21 x 15 x 9 cm aperto
desc. stato opera:
altri autori:
iscrizioni e firme:

retro in basso firmato;

esemplari tiratura:
pezzo unico
edizione:

autentica:
autentica data:
autentica autore:
autentica doc.:
autentica autore:

provenienza:
studio dell'artista
proprietà:
collezione privata, Berlino

valore:
valore assicurativo:
collocazione:
movimentazione:
perizie:
doc. perizie:

restauri:
doc. restauri:

bibliografia:
didascalia:

La bugia, 2005

didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:

esposizioni:
condition report:
doc. condition:

scheda storica:

E’ un’opera costruita con un vecchio calco metallico per la fabbricazione di teste di bambolotti. Perciò, chiuso, raffigura testa e volto di un bambino, con una forma marcatamente ovale. Ha cardini a sinistra, e fermaglio a destra per l’apertura a libro. Può aprirsi completamente in modo che le due metà concave, una accanto all’altra, assumono posizione orizzontale come ogni libro aperto. Contiene pagine metalliche sfogliabili ritagliate nella forma ovale stessa del contenitore. Come nel Consumatore consumato, l’artista mette in evidenza la somiglianza tra uovo e uomo, mediante la forma ovale del viso, e la relazione fonetica tra le due parole. Ma questa piccola opera è significativa anche perché collega due simboli adottati dall’artista, uovo e libro, che non vengono solo fatti dialogare insieme, secondo quella relazione tra mater e logos costante nella sua poetica: sono collegati all’esistenza, all’individuo, mediante un processo di trasformazione. La vita è intesa come origine, provenienza, nascita, rappresentata dall’uovo; ma è anche sentita come conoscenza, cultura, consapevolezza risultante dalla trasformazione in libro. Rosaria Abate

note:
note compilatore:
credit line: