Fonopoesia (futuro fu)


TORNA A ELENCO



Fonopoesia (futuro fu)

Download


l’esemplare nella collezione privata, Brescia, è firmato a sinistra

Download

tipologia:
grafica
nr. archivio:
6
nr. inventario:
006GR003 (a,b)
nr. inventario 2: 7AMBop
anno:
1966
anno ordinamento:
1966
tecnica e materiali:

serigrafia su carta

dim. senza cornice:
50 x 35 cm
dim. con cornice:
36,9 x 35,8 x 2 cm
dimensioni: 36,9 x 35,8 x 2 cm,
desc. stato opera:

uno dei due esemplari è montato con cornice metallica originale;
anche quello in collezione privata, Brescia, risulta con cornice originale

altri autori:
iscrizioni e firme:

firmate in basso a destra "bentivoglio"
firmata in basso a destra, senza numerazione

esemplari tiratura:
100 esemplari
edizione:

autentica:
autentica data:
autentica autore:
autentica doc.:
autentica autore:

provenienza:
Studio dell'artista
proprietà:
- Archivio Bentivoglio, Roma [esemplari nn. 1,9/100]
- collezione privata, Brescia

valore:
valore assicurativo:
collocazione:
movimentazione:
perizie:
doc. perizie:

restauri:
doc. restauri:

bibliografia:
didascalia:

La bugia, 2005

didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:

esposizioni:

Incontro di Martina Franca, a cura di Enrico Crispolti. Martina Franca (Taranto), Centro storico, 5-12 settembre 1979

Incontro a Martina Franca, Bari, Expo Arte, 25-30 marzo 1980

Incontro di Martina Franca – documenti di gestione alternativa, a cura di Fernando De Filippi, Ugo La Pietra e del settore Arti Visive-Ambiente del Centro Internazionale di Brera. Milano, Ex Chiesa di San Carpoforo, 10-16 giugno 1980

Mirella Bentivoglio – Il cuore della consumatrice ubbidiente, Brescia, Galleria dell’Incisione, 22 aprile – 24 maggio 2018

condition report:
doc. condition:

scheda storica:

Poesia concreta che faceva parte, con altre elaborazioni dai caratteri bianchi su fondo nero, della cartella utilizzata per l’operazione fonetica La sillaba sonora. La sillaba impiegata nella rappresentazione è appunto “fu”,  iniziale di futuro che diviene, in coda alla colonna di lettere, coniugazione del verbo essere al passato remoto: la progressione verso il domani che tornerà ad essere ieri. I lavori dedicati alla sillaba sono stati impiegati dall’artista negli incontri di Martina Franca dedicati al teatro d’artista e all’avanguardia (tra il 1979 e l’81). Rosaria Abate

note:
note compilatore:

Quello presente nella collezione privata di Brescia potrebbe essere lo stesso indicato nell’Archivio, poiché dotato di cornice originale: ma a differenza dei due esemplari menzionati presenti in Archivio, è firmato a sinistra (come si vede dalla fotografia, e non è numerato; quindi in Archivio il n. 1 e il n. 9 dovrebbero essere presenti, come indicato nella compilazione

credit line: