Perdita di senso (cartello spezzato per incidente)


TORNA A ELENCO


tipologia:
grafica
nr. archivio:
91
nr. inventario:
091GR070
nr. inventario 2: 101AMBop
anno:
1985-1997
anno ordinamento:
1985
tecnica e materiali:

litografia su carta

dim. senza cornice:
50 x 69,7 cm
dim. con cornice:
dimensioni:
desc. stato opera:

presenta macchie e segni

altri autori:
iscrizioni e firme:

firmata

esemplari tiratura:
100 esemplari numerati; ed esemplari non quantificati indicati come prova d'artista
edizione:
Studio Bolla, Roma, 1985 (?)

autentica:
autentica data:
autentica autore:
autentica doc.:
autentica autore:

provenienza:
studio dell'artista
proprietà:
- Archivio Bentivoglio Roma [esemplare indicato come prova d'artista; esemplare n. 43/100]
- Pomona College, Claremont (Los Angeles) [esemplare n. 82/100]
- collezione privata, Roma [esemplare n. 29/100]

valore:
valore assicurativo:
collocazione:
movimentazione:
perizie:
doc. perizie:

restauri:
doc. restauri:

bibliografia:

Frances K. Pohl (a cura di), Pages. Mirella Bentivoglio – Selected Work 1966-2012, Pomona College, Claremont (Los Angeles),  2015

Nicoletta Boschiero (a cura di), Quanto Bentivoglio?, Tlon, Roma, 2022

didascalia:

La bugia, 2005

didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:

esposizioni:

Quanto Bentivoglio?, a cura di Nicoletta Boschiero, Roma, Galleria Nazionale d’arte Moderna, 18 ottobre 2022 – 29 gennaio 2023

condition report:
doc. condition:

scheda storica:

E’ l’immagine di un cartello stradale di senso unico, fedele al suo colore blu. L’orlo color ruggine della spezzatura del segnale, indica che si tratta della riproduzione grafica di un oggetto metallico trovato rotto sulla strada. L’immagine assume valore metaforico mediante il titolo che gioca sul doppio significato della parola “senso”. L’incidente non fa tanto riferimento a un infortunio stradale, ma è piuttosto di tipo morale. Come in Segnal/etica (1971), dove le indicazioni stradali e cautelative sottintendono una visione critica della condotta umana, anche in questo lavoro grafico l’artista metaforizza un tema etico: perdita di senso come resa dei valori, mancanza di un fulcro, crollo dei significati, smarrimento della coscienza. Rosaria Abate

note:
note compilatore:

Il n. 40/100, visibile nell’immagine, fa parte della collezione delle eredi? Verificare con Paolo Cortese (R. A.)

credit line:
Archivio Bentivoglio Roma