Pagina da Babele


TORNA A ELENCO


tipologia:
oggetto
nr. archivio:
645
nr. inventario:
nr. inventario 2:
anno:
1987
anno ordinamento:
1987
tecnica e materiali:

composizione, schegge di marmo su tavola

dim. senza cornice:
dim. con cornice:
dimensioni: 27 x 20 cm
desc. stato opera:
altri autori:
iscrizioni e firme:

sul fronte, a sinistra, titolo: "Pagina da Babele"; a destra, firma:"bentivoglio"

esemplari tiratura:
pezzo unico
edizione:

autentica:
autentica data:
autentica autore:
autentica doc.:
autentica autore:

provenienza:
studio dell'artista
proprietà:
collezione privata, Roma

valore:
valore assicurativo:
collocazione:
movimentazione:
perizie:
doc. perizie:

restauri:
doc. restauri:

bibliografia:
didascalia:

La bugia, 2005

didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:

esposizioni:
condition report:
doc. condition:

scheda storica:

L’opera sembra molto simile a quella riprodotta sul catalogo della mostra di Aosta, alla Torre del Lebbroso, dal titolo Dio divise l’uovo e nacque l’amore, l’uomo divise il libro e nacque Babele, anch’essa datata 1987. In questo lavoro documentato nel catalogo aostano, la tavola con le schegge di marmo è accostata ad altre due pagine nelle quali Mirella Bentivoglio ha utilizzato l’ambientazione alchemica, la stampa con l’incisione di Maier, impiegata anche per l’opera Eclissi alchemica (1986), e che sarà adottata nel Trittico alchemico (2000). 

Dal confronto con la riproduzione in catalogo, si può dedurre che Pagina da Babele non è derivante dell’opera documentata, poiché le schegge di marmo sono disposte in modo differente sul supporto. Esistono almeno due opere impostate sullo stesso tema. Rosaria Abate

note:
note compilatore:
credit line: