Numero parola non corrispondenza


TORNA A ELENCO



Numero – parola non corrispondenza , 1971

Download

tipologia:
grafica
nr. archivio:
456
nr. inventario:
nr. inventario 2:
anno:
1971
anno ordinamento:
1971
tecnica e materiali:

serigrafia su cartoncino

dim. senza cornice:
dim. con cornice:
32 x 32 cm
dimensioni:
desc. stato opera:

serigrafia su supporto bianco, in cornice

altri autori:
iscrizioni e firme:

verificare

esemplari tiratura:
verificare
edizione:

autentica:
autentica data:
autentica autore:
autentica doc.:
autentica autore:

provenienza:
studio dell'artista
proprietà:
Archivio Bentivoglio, Roma

valore:
valore assicurativo:
collocazione:
movimentazione:
perizie:
doc. perizie:

restauri:
doc. restauri:

bibliografia:

Umbro Apollonio e Renato Barilli, Bentivoglio, Schwarz, Milano, 1971

Umbro Apollonio, Artistas italianos de hoje na XII bienal do Museu de Arte Moderna de São Paulo du Brasil, San Paolo del Brasile, 1973

Mirella Bentivoglio – La poesia fatta pietra, edizioni Coopedit, Macerata, 1984

Renato Barilli, Maria Grazia Tolomeo, Mirella Bentivoglio. Dalla parola al simbolo, con antologia critica, De Luca, Roma, 1996

didascalia:

La bugia, 2005

didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:

esposizioni:

 Bentivoglio, Milano, Galleria Schwarz, 1971-72

Mirella Bentivoglio, sala personale in Artistas italianos de hoje na XII bienal do Museu de Arte Moderna de São Paulo du Brasil, San Paolo del Brasile, ottobre – dicembre 1973

Mirella Bentivoglio – La poesia fatta pietra, Macerata, Pinacoteca e Musei Comunali, febbraio 1984

Mirella Bentivoglio. Dalla parola al simbolo, Roma, Palazzo delle Esposizioni, 10-28 ottobre 1996

condition report:
doc. condition:

scheda storica:

Se realizziamo una proiezione grafica di numeri al quadrato (una volta uno, due volte due, tre volte tre, ecc.) non otteniamo un quadrato, ma un triangolo. La parola dice quadrato, il numero dice triangolo. Spiegava l’artista: “Il triangolo vuoto è l’esatta immagine simbolica dell’inadempienza del linguaggio”. Dunque è piuttosto chiaro come questa opera di piccolo formato e di inclinazione concettuale, sia piuttosto rappresentativa della sua poetica. Rosaria Abate

note:

schede collegate: 30; 386; 431

note compilatore:
credit line:
5