Natura e tecnologia (“ab ovo”)


TORNA A ELENCO



Natura e tecnologia (ab ovo), 1971

Download

tipologia:
oggetto
nr. archivio:
537
nr. inventario:
nr. inventario 2:
anno:
1971
anno ordinamento:
1971
tecnica e materiali:

uovo naturale decalcificato, uovo in resina acrilica con chiodo e rotella

dim. senza cornice:
dim. con cornice:
dimensioni: 38 x 20 x 8 cm
desc. stato opera:
altri autori:
iscrizioni e firme:
esemplari tiratura:
pezzo unico
edizione:

autentica:
autentica data:
autentica autore:
autentica doc.:
autentica autore:

provenienza:
studio dell'artista
proprietà:
Archivio Bentivoglio, Roma

valore:
valore assicurativo:
collocazione:
movimentazione:
perizie:
doc. perizie:

restauri:
doc. restauri:

bibliografia:

Umbro Apollonio e Renato Barilli, Bentivoglio, Schwarz, Milano, 1971

Gillo Dorfles, Mirella Bentivoglio, Galleria Pictogramma, Roma, 1973

Umbro Apollonio, Artistas italianos de hoje na XII bienal do Museu de Arte Moderna de São Paulo du Brasil, San Paolo del Brasile, 1973

Mirella Bentivoglio – La poesia fatta pietra, edizioni Coopedit, Macerata, 1984

Renato Barilli, Maria Grazia Tolomeo, Mirella Bentivoglio. Dalla parola al simbolo, con antologia critica, De Luca, Roma, 1996

didascalia:

La bugia, 2005

didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:

esposizioni:

L’opera figura nell’elenco delle opere presenti alla prima personale nella Galleria Schwarz, Milano, inverno 1971-72

Mirella Bentivoglio, sala personale in Artistas italianos de hoje na XII bienal do Museu de Arte Moderna de São Paulo du Brasil, San Paolo del Brasile, ottobre – dicembre 1973

Mirella Bentivoglio – La poesia fatta pietra, Macerata, Pinacoteca e Musei Comunali, febbraio 1984

Mirella Bentivoglio. Dalla parola al simbolo, Roma, Palazzo delle Esposizioni, 10-28 ottobre 1996

condition report:
doc. condition:

scheda storica:

La scritta Ab Ovo, “in origine”, è visualizzata mediante lettere tridimensionali, in verticale, e presenta le due uova inserite all’interno delle due O; vocale che costituisce il segno dell’alternativa (oppure), ci mostra infatti le due varianti di uova, inquinato e tecnologico, che sono adottate anche nel lavoro Dalla O allo zero. L’opera presenta dunque quella convergenza tra segno alfabetico e simbolo dell’origine, rappresentati insieme. Nella produzione dell’artista l’uovo stesso, o altri elementi che ne imitano l’aspetto, tenderanno a inglobare la vocale, e conservarne la forma. Rosaria Abate

note:
note compilatore:
credit line: