Libro all’indice


TORNA A ELENCO



Libro all’indice, 1979

Download


firma

Download

tipologia:
libro-oggetto
nr. archivio:
487
nr. inventario:
nr. inventario 2:
anno:
1979
anno ordinamento:
tecnica e materiali:

matita su xerox montato tra perspex

dim. senza cornice:
dim. con cornice:
dimensioni: 17,5 x 20 x 7,5cm
desc. stato opera:
altri autori:
iscrizioni e firme:

firma sul fronte, titolo sul retro (?)

esemplari tiratura:
pezzo unico
edizione:

autentica:
Leonetta Bentivoglio
autentica data:
autentica autore:
autentica doc.:
autentica autore:

provenienza:
proprietà:
collezione privata, Roma

valore:
valore assicurativo:
collocazione:
movimentazione:
perizie:
doc. perizie:

restauri:
doc. restauri:

bibliografia:
didascalia:

La bugia, 2005

didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:

esposizioni:
condition report:
doc. condition:

scheda storica:

La fotocopia mostra la replica della mano dell’autrice, con l’indice proteso, e il polpastrello dilatato dalla pressione diretta sulla macchina per la stampa. Tale riproduzione è inserita tra lastre di plexiglas, stilizzazione di un libro aperto. E’ interessante come con una semplicità ideativa, Mirella Bentivoglio ritrae, rovesciando il titolo, l’indice sul libro. Ma concettualmente vuole innescare tutta una gamma di significati che hanno una natura diversa a quella anatomica, del dito indice. Ma al dito comunque collegata. L’indice è anche il sommario, che si scorre spesso col dito. Mettere qualcosa all’indice, è emarginarlo, e questo spesso è sintetizzato, concretamente o metaforicamente, attraverso un gesto: additare. L’origine di questa espressione che riguarda tutto ciò che può essere bandito dalla società, risiede proprio nel nell’indice dei libri proibiti, un elenco di pubblicazioni la cui diffusione e lettura era vietata dalla Chiesa ad opera della Sacra Inquisizione. Rosaria Abate

note:
note compilatore:

ne esistono diverse versioni

credit line:
Gramma_Epsilon Gallery, Athens