L'”Hyper Ovum” di Aosta


TORNA A ELENCO



L'”Hyper Ovum” di Aosta. 1987

Download


retro

Download


tipologia:
foto
nr. archivio:
131
nr. inventario:
131GR103
nr. inventario 2: 141AMBop
anno:
1987
anno ordinamento:
1987
tecnica e materiali:

fotografia su cartone

dim. senza cornice:
78,8 x 59 cm
dim. con cornice:
dimensioni:
desc. stato opera:
altri autori:
iscrizioni e firme:

sul retro, titolo, firma e data

esemplari tiratura:
non numerato
edizione:

autentica:
autentica data:
autentica autore:
autentica doc.:
autentica autore:

provenienza:
studio dell'artista
proprietà:
Archivio Bentivoglio, Roma

valore:
valore assicurativo:
collocazione:
movimentazione:
perizie:
doc. perizie:

restauri:
doc. restauri:

bibliografia:

Frances K. Pohl (a cura di), Pages. Mirella Bentivoglio – Selected Work 1966-2012, Pomona College, Claremont (Los Angeles), 2015

didascalia:

La bugia, 2005

didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:

esposizioni:
condition report:
doc. condition:

scheda storica:

Da una lettera di Mirella Bentivoglio a Janus, relativa alla costruzione dell’Hyper Ovum per la Regione Val d’Aosta, in occasione della mostra dell’artista alla Torre del Lebbroso:

“Sto occupandomi della scelta del legno per l’iperuovo. Debbo trovare un legno pregiato e privo di venature, che non palesi le giunture, e che esista in commercio a fasce il più possibile larghe perché le giunture siano pochissime. Niente legno alla Ceroli, poetico semmai per i lavori di questo artista, non per i miei. Sto risolvendo la costruzione senza nessun rinforzo evidente, perché la forma si delinei pura. Nello spessore del legno sarà nascosta una stella metallica in alto, che tratterrà le centine (le parentesi); la ricerca di soluzioni costruttive mi fa sempre più comprendere il linguaggio esoterico delle forme. La stella non ha nulla  a che vedere con i puntini che vediamo di notte; è la forma dell’energia sprigionante, della saldatura delle forze. E penso di avere davvero sostituito, sul piano simbolico, l’uovo della vita all’albero della conoscenza, se vi è una segreta ragione simbolica perché l’albero di Natale porti in alto una stella”.

note:

Schede collegate: 578; 621

note compilatore:
credit line:
Archivio Bentivoglio Roma