La scrittura di Mirella Bentivoglio


TORNA A ELENCO




Allestimento dell’opera all’interno del percorso Spazi900, Biblioteca Nazionale Centrale, Roma

Download

tipologia:
libro-oggetto
nr. archivio:
554
nr. inventario:
nr. inventario 2:
anno:
1984
anno ordinamento:
1984
tecnica e materiali:

marmo con mano di legno antica

dim. senza cornice:
dim. con cornice:
dimensioni: 27 x 26 x 15 cm
desc. stato opera:

sul retro, etichetta di partecipazione alla XI Quadriennale di Roma, 1986

altri autori:
iscrizioni e firme:

firmato

esemplari tiratura:
edizione:

autentica:
autentica data:
autentica autore:
autentica doc.:
autentica autore:

provenienza:
studio dell'artista
proprietà:
Biblioteca Nazionale Centrale, Roma

valore:
valore assicurativo:
collocazione:
movimentazione:
perizie:
doc. perizie:

restauri:
doc. restauri:

bibliografia:

XI Quadriennale Nazionale d’Arte, Fabbri editori, Milano 1986

Arturo Carlo Quintavalle (a cura di), Mirella Bentivoglio. Hyper Ovum, Fabbri Editori, Milano, 1987

Renato Barilli, Maria Grazia Tolomeo, Mirella Bentivoglio. Dalla parola al simbolo, con antologia critica, De Luca, Roma, 1996

Anna Maria Lelli, Frances K. Pohl, Krystyna Wasserman, The Visual Poetry of Mirella Bentivoglio, con antologia critica, De Luca Editore, Roma, 1999

didascalia:

La bugia, 2005

didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:

esposizioni:

Emergenze nella ricerca artistica in Italia dal 1950 al 1980, Roma, XI Quadriennale Nazionale d’Arte, Palazzo dei Congressi, 16 giugno – 16 agosto 1986

Mirella Bentivoglio. Hyper Ovum, Aosta, Torre del Lebbroso, 14 novembre 1987 – 31 gennaio 1988

Mirella Bentivoglio. Dalla parola al simbolo, Roma, Palazzo delle Esposizioni, 10-28 ottobre 1996

The Visual Poetry of Mirella Bentivoglio, con antologia critica, Washington, The National Museum of Women in the Arts, 1 marzo -12 giugno 1999, Istituto Italiano di Cultura, 2-31 marzo 1999

condition report:
doc. condition:

scheda storica:

Su un libro di marmo è adagiato un braccio di legno dipinto, probabilmente porzione proveniente da qualche  antica statua devozionale trovata dall’artista presso un antiquario. Il braccio presenta tra le dita della mano un piccolo tondeggiante seme. Mirella Bentivoglio in modo autoreferenziale si tira in ballo nella stessa titolazione dell’opera, presentata come una metafora della propria attività poetica: abbandonato il verso, la sia poesia si è fatta materica, e risultante da una azione fertilizzante che depone il segno di mater al centro del simbolo culturale per eccellenza: il libro. Rosaria Abate

note:
note compilatore:
credit line: