Il segreto del libro


TORNA A ELENCO


tipologia:
libro-oggetto
nr. archivio:
618
nr. inventario:
nr. inventario 2:
anno:
1986
anno ordinamento:
1986
tecnica e materiali:

marmo, libretto e intervento chirografico a lapis

dim. senza cornice:
dim. con cornice:
dimensioni: 12,5 x 13,5 x 2 cm
desc. stato opera:
altri autori:
iscrizioni e firme:

sul fronte, dedica in alto e titolo in basso; sul retro, firma e data

esemplari tiratura:
pezzo unico
edizione:

autentica:
autentica data:
autentica autore:
autentica doc.:
autentica autore:

provenienza:
proprietà:
collezione privata, Senigallia (Ancona)

valore:
valore assicurativo:
collocazione:
movimentazione:
perizie:
doc. perizie:

restauri:
doc. restauri:

bibliografia:
didascalia:

La bugia, 2005

didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:

esposizioni:
condition report:
doc. condition:

scheda storica:

Si tratta di un libro-oggetto dedicato a una specialista del libro, nella reinterpretazione creativa a livello delle arti visive e della letteratura.

Questa realizzazione, che riporta la dedica sul fronte, come parte integrante dell’opera, è risolta come un libro presentato su un libro più grande. Come se il segreto del libro fosse la derivazione dal libro stesso, e questa variazione di dimensione sintetizza la sorgente, la radice, espansa nel volume grande, e ne descrive il senso di continuità. È interessante che per questo tipo di creazione, il piccolo libro  custode di questa persistenza – significato tipico della cultura nella poetica dell’artista – acquista anche il valore di genesi, assimilando quasi il significato del simbolo dell’uovo, che di solito l’artista colloca sul volume aperto a metà. Rosaria Abate

note:
note compilatore:
credit line: