Il cuore della consumatrice ubbidiente


TORNA A ELENCO


tipologia:
grafica
nr. archivio:
550
nr. inventario:
nr. inventario 2:
anno:
1975
anno ordinamento:
1975
tecnica e materiali:

serigrafia su cartoncino

dim. senza cornice:
dim. con cornice:
dimensioni: 70 x 50 cm
desc. stato opera:
altri autori:
iscrizioni e firme:

firmato e datato, in basso

esemplari tiratura:
tiratura in 100 esemplari; altri esemplari indicati come prova d'artista
edizione:

autentica:
autentica data:
autentica autore:
autentica doc.:
autentica autore:

provenienza:
proprietà:
- Biblioteca Nazionale Centrale, Roma
- Pomona College Museum, Claremont (Los Angeles) [esemplare n. 63/100]
- collezioni private

valore:
valore assicurativo:
collocazione:
movimentazione:
perizie:
doc. perizie:

restauri:
doc. restauri:

bibliografia:

Mirella Bentivoglio – La poesia fatta pietra, edizioni Coopedit, Macerata, 1984

Renato Barilli, Maria Grazia Tolomeo, Mirella Bentivoglio. Dalla parola al simbolo, con antologia critica, De Luca, Roma, 1996

Anna Maria Lelli, Frances K. Pohl, Krystyna Wasserman, The Visual Poetry of Mirella Bentivoglio, con antologia critica, De Luca Editore, Roma, 1999

Frances K. Pohl (a cura di), Pages. Mirella Bentivoglio – Selected Work 1966-2012,  Pomona College, Claremont (Los Angeles), 2015

Rosaria Abate, Rompere le parole, in Roberto Borsellini e Graziella Cirri, Gubbio 2016 – XXVI Biennale di Scultura, Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo (Milano), 2016

Nicoletta Boschiero (a cura di), Quanto Bentivoglio?, Tlon, Roma, 2022 

 

didascalia:

La bugia, 2005

didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:

esposizioni:

Mirella Bentivoglio – La poesia fatta pietra, Macerata, Pinacoteca e Musei Comunali, febbraio 1984, edizioni Coopedit, Macerata, 1984

Mirella Bentivoglio. Dalla parola al simbolo, Roma, Palazzo delle Esposizioni, 10-28 ottobre 1996

Mirella Bentivoglio – Il cuore della consumatrice ubbidiente, Brescia, Galleria dell’Incisione, 22 aprile – 24 maggio 2918

Quanto Bentivoglio?, a cura di Nicoletta Boschiero, Roma, Galleria Nazionale d’Arte Moderna, 18 ottobre 2022 – 29 gennaio 2023

condition report:
doc. condition:

scheda storica:

Nell’inclinare e replicare la C, iniziale di Coca, l’artista visualizza una sorta di icona pulsante della passiva e sciocca consumatrice. La cui vacuità interiore è enunciata nell’appellativo gergale (Oca) evidenziato all’interno della sagoma delle due lettere. Il rosso funge da perno, nel richiamare sia il logo della bibita, sia la tinta convenzionale del cuore. L’opera è piuttosto rappresentativa della poesia visiva nella sua accezione tecnologica, per l’utilizzo di materiale massmediatico, impiegato dagli operatori di tale indirizzo sia come strumento espressivo che come oggetto della contestazione, della “Guerriglia semiologica”, per impiegare una formula tipica dei poeti visivi. In questa opera, Mirella Bentivoglio non addiziona soltanto la parola all’immagine, come più spesso succede nei collage di indirizzo tecnologico, ma li fa coincidere in una scrittura che si dà come immagine (il cuore) e in una immagine che consiste in una scritta, talmente riconoscibile, e che dunque è più da vedere che da leggere. Rosaria Abate

note:

schede collegate: 90;

note compilatore:

bisognerebbe provare a conteggiare tutti gli esemplari, indicati come prova d’artista

credit line:
foto Riccardo Ragazzi, Courtesy Galleria Gramma_Epsilon, Atene