Hyper Ovum


TORNA A ELENCO


tipologia:
scultura
nr. archivio:
621
nr. inventario:
nr. inventario 2:
anno:
1987
anno ordinamento:
1987
tecnica e materiali:

legno di tiglio

dim. senza cornice:
dim. con cornice:
dimensioni: 2,30 m (altezza)
desc. stato opera:
altri autori:
iscrizioni e firme:
esemplari tiratura:
pezzo unico
edizione:

autentica:
autentica data:
autentica autore:
autentica doc.:
autentica autore:

provenienza:
proprietà:
Collezione di arte moderna e contemporanea della Regione Valle d'Aosta, Castello Gamba, Aosta

valore:
valore assicurativo:
collocazione:
movimentazione:
perizie:
doc. perizie:

restauri:
doc. restauri:

bibliografia:

Arturo Carlo Quintavalle (a cura di), Mirella Bentivoglio. Hyper Ovum, Fabbri Editori, Milano, 1987

Rosanna Maggio Serra (a cura di), Castello Gamba – Arte moderna e contemporanea in Valle d’Aosta, Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo (Milano), 2012

didascalia:

La bugia, 2005

didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:

esposizioni:

Mirella Bentivoglio. Hyper Ovum, Aosta, Torre del Lebbroso, 14 novembre 1987 – 31 gennaio 1988

 

condition report:
doc. condition:

scheda storica:

Si tratta di una scultura, una struttura simbolica, come Mirella Bentivoglio intendeva le sue opere tridimensionali di grande formato ricavate da una matrice linguistica. Infatti la scultura, realizzata dall’artista per l’esposizione personale presso la Torre del Lebbroso di Aosta (1987-88), presenta le stesse dimensioni dell’Ovo di Gubbio (e dunque è alta 2,30 m), ne ricalca la medesima proporzione e l’andamento verticale dello scheletro. L’opera è composta da parentesi lignee, all’interno delle quali l’artista ha collocato e ha reso visibile un piccolo uovo appeso a un filo, come quello al centro della composizione della Sacra conversazione di Brera di Piero della Francesca. Un simbolo di continuità universale che è affidato infatti alla forma eletta, simbolo di origine; realizzato però nel legno, materiale dell’albero. Una trasformazione ulteriore del Simbolo totale (1984), che vedeva l’uovo pendente al centro dell’oppiello rovesciato. Rosaria Abate

note:

Schede collegate: 131; 578

note compilatore:
credit line: