Braccio superfluo (scatola/s-cultura)


TORNA A ELENCO



Braccio superfluo (scatola/s-cultura), 1971

Download


base

Download

tipologia:
scultura
nr. archivio:
222
nr. inventario:
225PO009
nr. inventario 2: AMB010Ogg
anno:
1971
anno ordinamento:
1971
tecnica e materiali:

Cartone e letraset

dim. senza cornice:
22,5 x 24 x 8 cm
dim. con cornice:
dimensioni:
desc. stato opera:
altri autori:
iscrizioni e firme:

nella base firma e data

esemplari tiratura:
esemplare unico, in questa versione (vedi nota compilatore)
edizione:

autentica:
autentica data:
autentica autore:
autentica doc.:
autentica autore:

provenienza:
studio dell'artista
proprietà:
Archivio Bentivoglio, Roma

valore:
valore assicurativo:
collocazione:
movimentazione:
perizie:
doc. perizie:

restauri:
doc. restauri:

bibliografia:
didascalia:

La bugia, 2005

didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:
didascalia:
doc. contrinuto:

esposizioni:

Mirella Bentivoglio, sala personale nella XII Bienal de Sao Pauolo, ottobre – novembre 1973

condition report:
doc. condition:

scheda storica:

Mirella Bentivoglio ha concepito questo lavoro come una vera scatola, dalla quale, come un braccio, fuoriesce un altro parallelepipedo. Mi raccontò che l’opera, esposta alla Biennale Paulista del ’73, venne analizzata da un occasionale visitatore della manifestazione, un agricoltore. L’uomo guardò l’oggetto, lesse le parole del titolo, le stesse riportate su di esso, e le riferì il suo pensiero, che l’autrice accolse come una lezione: la scatola è la necessità, ogni necessità dell’uomo per sopravvivere; ma a forza di lavorarci, di “zappare”, la scatola-neccessità viene resa viva, mette un ramo: la cultura. 

note:
note compilatore:

L’opera può considerarsi pezzo unico perché non è realizzata secondo i mezzi della produzione seriale, essendo composta manualmente in cartone e con applicazione di letraset; ma nella collezione delle eredi dovrebbero esservi due lavori con questo titolo, e uno dovrebbe essere conservato in Sud America, probabilmente nelle collezioni di Arte Contemporanea di San Paolo del Brasile. Verificare

Sul catalogo della Galleria Schwarz è presente un’altra realizzazione con questo titolo

credit line:
Archivio Bentivoglio Roma